Tour Albania

Tour dell’Albania: una sorpresa continua

Tour Albania: una nazione dalle tradizioni millenarie che, ancora oggi, sa riservare molte sorprese

Il meglio dell’Albania” è il nome del tour Albania organizzato da Caldana Europe Travel. Il tour di 8 giorni prevede la visita di numerose città, tra cui Tirana, la capitale dell’Albania. Nel corso degli ultimi anni, il Paese che si trova a metà strada tra Montenegro e Grecia ha conosciuto un aumento considerevole di turisti in arrivo dall’Italia, desiderosi di conoscere le meraviglie di una nazione snobbata dai principali tour operator internazionali.

Tour Albania, tra terra e mare (primo giorno)

Il ritrovo pre-partenza è fissato presso la città di Bologna. Qui il gruppo incontrerà l’accompagnatore e gli autisti del pullman che accompagnerà loro fino a Bari. Nel capoluogo pugliese si arriverà in serata, in tempo per salire sul traghetto Bari-Durazzo, noto porto albanese, non molto distante da Tirana.

Durazzo

Durazzo

Sulle orme dell’antico impero romano (secondo giorno)

Completato lo sbarco a Durazzo, la primissima tappa del tour Albania sarà il celebre Monastero Ardenica, ad una manciata di chilometri dalla città di Fier. La sua costruzione risale agli ultimi anni del 1200. Meno di duecento anni più tardi, la leggenda narra che la cappella del monastero sia stata la sede del matrimonio di Giorgio Castriota Scanderbeg, l’eroe nazionale dell’Albania, la cui fama è rimasta intatta per tutti questi anni. Suggestiva la sua collocazione, su di una collina ricoperta da un fitto bosco, dove un tempo passava la celebre via Egnazia, la stessa dove ha sede il sito archeologico di Apollonia. Chi ha una formazione umanistica sa bene che Apollonia fu prima un’importante centro per i coloni greci corinzi, per poi rivestire un’importanza ancora più vitale durante l’età romana. Apollonia fu meta anche di un breve soggiorno da parte di Giulio Cesare. Al termine della visita al sito archeologico, si prosegue in direzione Valona, alla scoperta del Museo dell’Indipendenza. A Valona è prevista la sistemazione, cena e pernottamento in hotel.

Ardenica - Tour Albania

Monastero Ardenica

Butrinto, Patrimonio Mondiale dell’Umanità (terzo giorno)

Il terzo giorno del tour Albania è dedicato interamente a Butrinto, antica città albanese oggi dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco. Situata vicino al confine con la Grecia, Butrinto è una delle mete più visitate dai turisti che scoprono l’Albania per la prima volta. Ancora oggi, nel Parco Nazionale vengono conservate le tracce di una storia millenaria, iniziata con i templi ellenestici e conclusasi con il popolo degli Ottomani e dei loro sistemi difensivi. La leggenda vuole che l’antica città sia stata fondata dai troiani che fuggivano dopo la caduta della loro città, sotto la guida di Enea. Il nome Butrinto deriva dal latino Buthrotum, letteralmente bue ferito. Ciò si ricollega ad una leggenda, che vuole il figlio di Priamo sacrificare un bue prima dell’atto di fondazione dell’antica Butrinto. La cena e il pernottamento in hotel sono fissati presso la città di Saranda.

Butrinto

Butrinto

Città dell’Albania, le meraviglie di Argirocastro e Berat (quarto giorno)

Durante il quarto giorno del tour guidato Il meglio dell’Albania vengono visitate due delle città di maggiore fascino di tutta la nazione, entrambe nominate Patrimonio Mondiale dell’Umanità da parte dell’Unesco. La prima è Argirocastro, conosciuta tra gli abitanti albanesi come la città della pietra, per via della sua caratteristica città vecchia, i cui edifici sono costruiti interamente in pietra. Dopo oltre 500 anni, la struttura è ancora conservata. Il tour prevede la visita al castello, che domina dall’alto Argirocastro. Nella seconda parte di giornata, visita a Berat, nota come la città delle mille finestre, oltre che essere il luogo dove si è avuta la sintesi perfetta tra musulmani e cristiani. I due popoli, la cui fede spesso è motivo di contrasti e sanguinose guerre in tutto il mondo, a Berat convivono pacificamente. L’attrazione principale di Berat è il suo castello, oltre ai quartieri storici Gorica e Mangalemi.

Argirocastro

Argirocastro

Berat

Berat

Tirana, la capitale dell’Albania ed escursioni (quinto-sesto-settimo giorno)

La parte finale del tour Albania è dedicata interamente a Tirana e alle numerose escursioni che si possono fare partendo dalla capitale dell’Albania. Prima dell’arrivo a Tirana, all’inizio del quinto giorno, c’è ancora spazio per dedicare tempo prezioso a Berat e al Museo Onufri, uno degli artisti albanesi più famosi. Nella seconda parte di giornata è prevista la visita a Tirana e alle sue principali attrazioni turistiche. Tra queste, si possono citare la Piazza Scanderbeg, dedicata all’eroe nazionale d’Albania, la moschea Et’hem Beut, la più importante della capitale, e la vicina Torre dell’Orologio, il miglior punto per osservare dall’alto la città.

Tirana Capitale dell'Albania

Tirana

L’inizio del sesto giorno è dedicato alla prima escursione di giornata, presso Scutari, il principale centro dell’Albania settentrionale. In età classica, Scutari era nota con il nome di Scodra, capitale dell’Illiria. La visita comprende l’ingresso al Museo Fotografico Marubi e al centro pedonale, laddove emerge – a livello architettonico – il legame di Scutari con Austria e Italia. Nella seconda parte di giornata, visita a Kruja, dove ha sede il Museo dedicato all’eroe nazionale Scanderbeg e dove si tenne la battaglia importantissima contro l’esercito degli ottomani. Dopo la vittoria, a Scanderbeg fu assegnato l’appellativo di Protettore della Cristianità. Prima del rientro a Tirana, visita al Bazar di Kruja.

Scutari

Scutari

Bazar di Kruja

Bazar di Kruja

Il settimo giorno del tour guidato in Albania inizia ancora a Tirana, per l’escursione al monte Dajti, il più alto nei pressi della capitale dell’Albania, attraverso la sua famosa funivia. Si lascia quindi definitivamente Tirana per tornare a Durazzo, dove tutto era iniziato. In origine fu una colonia greca, il cui nome era Epidammo. Si tratta di una delle città più antiche di tutta l’Albania. Dei resti della civiltà greca e romana non è rimasto quasi più nulla, se non l’anfiteatro, tappa di una visita insieme al lungomare Vollga.

Monte Dajti - tour Albania

Funivia per il Monte Dajti

Ritorno a casa (ottavo giorno)

Terminata la traversata in traghetto notturna da Durazzo a Bari, il pullman prende la strada per Bologna, meta conclusiva di un viaggio alla scoperta delle meraviglie dell’Albania.

Prenota ora il viaggio in Albania di Caldana Europe Travel

Leggi anche: Tour Balcani: Lubiana, Zagabria, Belgrado e Sarajevo

    Aggiungi commento

    Tour della Francia Sud-Occidentale
    Diario di Viaggio in Foresta Nera, Alsazia e Svizzera – Luglio 2018