IL MONDO FIABESCO DELLE 3 CAPITALI BALTICHE DI VILNIUS, RIGA E TALLINN

Partire per un viaggio nelle Capitali Baltiche è come entrare in un mondo di fiabe, di re, regine, duchi e zarine, principi e folletti. Sono luoghi sospesi: fra il Nord Europa più classico e le Grandi Pianure Russe, fra l’Est e l’Ovest, fra due culture (la russa e l’europea filo-germanica) che hanno forgiato nei secoli un popolo molto contaminato dagli stati circostanti, e pertanto ricco di spunti e variegato, in un susseguirsi di paesaggi e scenari che si dipanano appunto come una fiaba.

Parte dell’Impero Russo prima e dell’Unione Sovietica poi, occupate dalla Germania durante la Seconda Guerra Mondiale, sono oggi Repubbliche indipendenti e membri della Comunità Europea, che  hanno vissuto una evoluzione straordinaria negli ultimi anni.

Vilnius, capitale della Lituania, è una piccola cittadina che secondo la leggenda pare essere stata fondata in seguito ad un  sogno fatto dal Duca Gediminas. Egli ebbe questa straordinaria visione che comprendeva anche il magico luogo di Trakai, con il suo castello del XV secolo situato su di un’isola in mezzo ad un lago.

L’antico centro storico di Vilnius, che conta 48 chiese e 1200 edifici storici, si visita a piedi. E’ bello passeggiare con il naso all’insù lungo i vicoli stretti, con i portoni cromati e le finestrine decorate, fino a giungere alla Chiesa di San Casimiro, talmente bella che  Napoleone voleva smantellarla  e portarla in Francia come regalo per la moglie.

LIT_Vilnius_32002

LIT_Vilnius_2002

LIT_Vilnius_32003

Riga, capitale della Lettonia, è la più grande delle Capitali Baltiche. Importante porto sul Mar Baltico ed immensa è la sua importanza strategica nel corso della storia. Capitale Europea della Cultura nel 2014 ed antico centro della Lega Anseatica, è stata controllata anche dall’ordine dei cavalieri Portaspada prima e dall’Ordine Teutonico poi, che hanno contribuito a creare l’alone fiabesco e leggendario che circonda la città.

LET_Riga_32008

Nel  1997 il centro storico di Riga è stato inserito dall’Unesco nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità, in virtù dei suoi oltre 800 edifici Art Nouveau  e per l’architettura in legno del XIX secolo.

LET_Riga_32009

Tallinn, capitale dell’Estonia, ha il tipico fascino della città medioevale. Grazie ad una sapiente opera di ristrutturazione delle sue bellezze artistiche, ha uno dei centri meglio conservati d’Europa, Patrimonio Unesco dal 1997.

EST_Tallinn_2019

Dominata dalla collina  di Toompea, che guarda sotto alla città bassa di All-linn, è un mix di stili: dallo stile gotico del Duomo al rinascimentale della Piazza del Municipio, fino al divertente Quartiere Latino, pieno di vita e colori. Una curiosità: Indro Montanelli, giornalista italiano, fu direttore dell’istituto di cultura italiana a Tallinn tra le due guerre. L’istituto fu poi soppresso dalle autorità sovietiche con l’occupazione del 1940.

EST_Tallinn_2018

Film da vedere:

Educazione Siberiana diretto da Gabriele Salvatores, tratto dall’omonimo romanzo di Nicolai Lilin

Anna Karenina diretto da Joe Wright, tratto dall’omonimo romanzo di Lev Tpolstoj.

Libri da leggere:

Lettera d’amore a Bertrand Cantat di Francesca Mazzuccato

Vieni a scoprire queste tre spettacolari città sul Mar Baltico con il nostro viaggio organizzato di gruppoLE TRE CAPITALI BALTICHE: VILNIUS, RIGA E TALLIN” con PARTENZE GARANTITE.

Scopri il programma di viaggio

 

 

    Aggiungi commento

    Diario di viaggio – Gran Tour Puglia 17 maggio
    Gran Tour della Sicilia del 29/05/2016