Praga o Budapest

Praga o Budapest?

Praga o Budapest: i consigli di Mara su Caldana Blog

Praga o Budapest? La scelta non è facile. Sono due bellezze completamente diverse. Due bellezze che entrano nel cuore e che si fa fatica a dimenticare.

Non ero mai stata nei paesi cosiddetti dell’Est, se non una breve puntata a Tallin, ed ho trovato, con mia grande sorpresa, un mondo affascinante. Saranno state le nostre guide, Giovanni, Milan o Bela a farmele apparire in questo modo ma alla fine il bilancio di questo viaggio di Caldana Travel è positivo.

Partenza

Un viaggio partito da Verona che ci ha visto “scorrazzare”, si fa per dire perché il nostro autista “Super Mauro” è stato fantastico, fra i paesaggi di ben sei nazioni. Una breve pausa in Austria per il pranzo e via di nuovo verso la nostra prima meta: Praga.

Arrivo

Al nostro arrivo la città ceca ci stava attendo con le luci soffuse della sera e un bel tramonto dai pallidi colori estivi. La cena conoscitiva nelle sale dell’hotel, un giretto nei dintorni per orientarsi e un bel sonno ristoratore.  Un sonno per ricaricare le batterie e partire, l’indomani verso la scoperta di Praha. Una Praha, com’è scritto sui cartelli stradali, che ad ogni angolo, ad ogni piazza ti porta in un mondo dal sapore antico.

Il primo giorno a Praha

Il primo giorno a Praha

Ho sempre avuto una visione di questa città piuttosto mistica, affascinante dove tutto può accadere e dove la fantasia può volare indisturbata fra le onde del Moldava.

Streghe allegre

Streghe allegre

E così è stato, nonostante il caldo. Nonostante la colonnina di mercurio si sia posizionata più volte a quota 37, dove le mie scarpe hanno deciso di scollarsi e rimanere nel primo cassonetto dell’immondizia.

Milan è stato fantastico e mi ha trasmesso quella passione e quell’amore incondizionato che si hanno per le proprie origini.

Praga è una “bella di giorno”, con la sua torre dell’Orologio.

Il fascino delle ore

Il fascino delle ore

Le piazze e i giardini dove trovare un po’ di riparo dal sole. Dove i camerieri dei tanti locali che si trovano attorno attaccano gli idranti e spruzzano un po’ di sollievo ai passanti.

Dolci prelibatezze praghesi

Dolci prelibatezze praghesi

Di sera poi si trasforma e diventa affascinante, enigmatica e quando arrivi sul Ponte Carlo ti sembra di entrare in un mondo diverso. Sarà stata la luna piena che si specchiava sul Moldava, sarà stata la serata calda, saranno state le luci soffuse ma ho avuto l’impressione di essere tornata indietro nel tempo quando, sul quel ponte, si incrociavano gli sguardi degli agenti segreti, gli sguardi di uomini e donne innamorati.

Lucchetti sigilla amore

Lucchetti sigilla amore

Forse ho visto un po’ troppi film in merito ma le sensazioni che mi ha lasciato sono di un mistero mai risolto.

Dalle rive del Moldava a quelle del Danubio

Prima di arrivare a Budapest ci siamo fermati a Bratislava. Con grande stupore mi si è aperto un altro mondo ancora. Bratislava, forse solo per l’assonanza delle lettere, mi ha sempre dato l’idea della città nata per le industrie dove si lavora e basta. Ed invece mi sono dovuta proprio ricredere.

Ho trovato una cittadina deliziosa con le sue ceramiche sui tetti,

I tetti colorati

I tetti colorati

le sue statue agli angoli delle vie e fiori, tanti vasi di fiori sapientemente distribuiti.

All'angolo di Bratislava

All’angolo di Bratislava

Così ho trovato una città colorata,

Strega portafortuna

Strega portafortuna

cordiale e profumata. Si, proprio profumata. Anice, cannella, lavanda, arancio e rosa mi hanno accompagnato in giro per la città assieme ad un misto di carne, fritto e patate.

Profumo di Bratislava

Profumo di Bratislava

Non con poco rammarico siamo ripartiti alla volta di Budapest. Seguendo a sprazzi il Danubio siamo arrivati nella capitale ungherese. Una cena veloce per poi partire alla scoperta di un altro mondo affascinante.

Perché se Praga è “una bella di giorno”, Budapest è “una bella di notte”.

Piazza degli Eroi di notte

Piazza degli Eroi di notte

Partendo al tramonto dall’albergo siamo arrivati sulle sponde del Danubio con il sole già calato che dava al fiume un intenso colore blu.

Bella di notte dall'alto

Bella di notte dall’alto

Peccato aver girato in pullman e non a piedi. Sarebbe stato ancor più affascinante. I nostri Giovanni e Mauro ci hanno portato alla Cittadella da dove abbiamo ammirato uno spettacolo veramente unico: il gioco di luci sui ponti, sui palazzi e sulle strade visto dall’alto.

Veduta dalla Cittadella

Veduta dalla Cittadella

E dopo uno spettacolo come questo diventa difficile “gustarsi” appieno la Budapest di giorno.

Bella di notte di giorno

Bella di notte di giorno

Bella e con tanta storia alle spalle, con la sua chiesa di Mattia, il suo bastione e la sua aquila ma non affascinante come di sera.

L'aquila che protegge la Cittadella

L’aquila che protegge la Cittadella

Il preparatissimo Bela ce l’ha messa tutta per farmela apprezzare anche di giorno ma il ricordo della sera prima è stato più forte di tutte le spiegazioni.

Scegliere dunque fra Praga o Budapest per me non è possibile, le consiglio entrambe perché sono due bellezze diverse, due città che ti lasciano emozioni diverse.

Belle entrambe da visitare, da guardare e da osservare; belle entrambe da gustare, odorare e amare… Praga o Budapest? Visitatele entrambe!

Mara (Reggio Emilia)

 

Scopri il tour Praga e Budapest di Caldana Europe Travel

Leggi anche: Diario di Viaggio Praga e Budapest di Claudio e DanielaDiario di Viaggio Praga e Budapest di RosalbaDiario di viaggio Praga e Budapest di Elena

 

    Aggiungi commento

    Chiara Bertoldi
    Grandiosamente Francia!