Parigi, Versailles e Fontainebleau del 12/08

Partiamo da Milano,  dove c’è lo smistamento passeggeri,  con una piccola sorpresa:  il pullman del tour  “Castelli della Loira” 

(che ha come prima tappa Fontainebleau,  esattamente come noi)  è guasto,  ospitiamo quindi a bordo del nostro pullman anche questi passeggeri, che “ritrovano” il loro pullman naturale nel tardo pomeriggio in un casello autostradale francese a poche ore da Fontainebleau.  
Il 13 agosto visitiamo il Castello di Fontainebleau, con i suoi meravigliosi giardini e i Grandi Appartamenti di Napoleone e del Papa,  ricchi di mobili antichi conservati perfettamente,   le decorazioni, gli oggetti antichi  (orologi d’oro, armi come le spade e le sciabole e divise militari, quadri e affreschi di grande pregio), nei giardini c’è uno stagno con le carpe e gli uccelli acquatici.
Nel pomeriggio del 13 agosto arrivo a Parigi e primo tour panoramico in pullman a visitare la Tour Eiffel  (partiamo ai piedi della grande torre),  Place de la Concorde e l’entrata dei giardini del Museo  Louvre,  Piazza del Trocadero, il ponte Alessandro III°,  l’itinerario degli Champes Elysèes e il passaggio sotto l’Arc de Triomphe. Un’ora libera, molti di noi (io compreso) salgono sui piani della Tour Eiffel per vedere Parigi dall’alto,  e poi trovo il tempo di salire su una carrozza e fare un breve mini tour panoramico dalla Tour Eiffel al Palazzo des Invalides con ritorno alla Tour Eiffel.
La mattina del 14 agosto visitiamo la sfarzosa e lussuosa Reggia di Versailles,  i suoi ampi e stupendi giardini  (con le splendide fontane e le forme geometriche di siepi, tagli dell’erba,  percorsi pedonali),  e all’interno le Sale dei Re di Francia e della Regina Maria Antonietta:  le stanze da letto,  la stanza dei ricevimenti  (nei quali il Re e la Regina pasteggiavano e si intrattenevano insieme alla Corte e ai nobili di Versailles), il grande Salone degli Specchi pieno di lampadari e statue,  gli affreschi e i dipinti,  i mobili perfettamente conservati, gli orologi d’oro. Si vede la mano del  “Re Sole”  Luigi XIV  che ebbe la grande idea di costruire la Reggia e del celebre architetto francese La Notre che la progettò e la realizzò.
Il pomeriggio del 14 agosto nuovo mini tour al centro storico (la Tour Eiffel,  Place de la Concorde,  l’Arc de Triomphe e il percorso degli Champes Elysèes), dopo aver visitato la splendida Cattedrale di Notre Dame con i suoi due rosoni uno diverso dall’altro,  le sue due torri,  le statue di Saint Denis  (all’esterno della Cattedrale, con la testa tra le mani) e di Santa Giovanna d’Arco  (all’interno della Cattedrale)  e  dopo aver pranzato in uno dei tanti ristoranti che abbiamo incontrato lungo la passeggiata al Quartiere Latino.Concludo la splendida e ricca giornata del 14 agosto con un mini tour da solo su un risciò a pedali  (partenza dall’Arc de Triomphe, poi attraversamento del centro passando per Piazza del Trocadero,  la Tour Eiffel vista dal basso,  il Ponte Alessandro III°, Place de la Concorde,  il percorso degli Champes Elysèes e arrivo di nuovo all’Arc de Triomphe) e con la tradizionale mini crociera su un  “bateau mouches” sulla Senna,  che ci permette di vedere Parigi da una prospettiva magica e di assistere al grande spettacolo della Tour Eiffel illuminata a festa.
La mattina di Ferragosto abbiamo fatto un tour panoramico in pullman passando davanti all’Opera Garnièr  (di cui abbiamo visto gli esterni),  a Place Vendome con i suoi numerosi negozi di alto lusso e di gioielleria,  alla Piazza della Bastiglia con il bastione che elenca il nome dei rivoluzionari morti durante l’assalto alla Fortezza, e poi la passeggiata nel Quartiere Marais e a Place des Vosges per vedere i lussuosi appartamenti di Re Luigi XIII e di Victor Hugo.  Conclusione della mattinata sul Colle di Montmartre con la spettacolare visione di Parigi dall’alto e dal piazzale della Basilica del Sacro Cuore,  passeggiata nel villaggio di Montmartre e in particolare nella Piazzetta degli Artisti  (Place de Tertre)  nella quale mi sono fatto realizzare un ritratto / caricatura da un artista di strada del luogo,  e pranzo libero a Montmartre.
Il pomeriggio del 15 agosto quasi tutti hanno aderito alla visita al Museo Louvre con l’esposizione dei suoi numerosi capolavori:  il capolavoro di Leonardo da Vinci  “La Gioconda”,   il quadro capolavoro di Johannes Vermeer  “La merlettaia”,   due ottime sculture di Michelangelo Buonarroti  (“Lo schiavo morente”  e  “Lo schiavo ribelle”), altri numerosi dipinti e sculture definite  “capolavori”  dai massimi esperti d’arte.   Nel Louvre si possono anche visitare:  la Piramide a forma rovesciata all’ingresso del Museo,  i grandi giardini chiamati Tuileries, il centro commerciale posto sotto il museo che è una vera e propria  “cittadella sotterranea”,   e  fare un giro sulla ruota panoramica, nel punto più alto della ruota panoramica si possono vedere in splendida visuale i giardini del Tuileries in tutta la loro grandezza e bellezza. Ritornando all’hotel in pullman,  si sono potute ammirare di nuovo gli esterni dell’Opera Garnièr,  il Pantheon e i grandi magazzini della Galleria Lafayette.
Concludo dicendo che è stato un viaggio ben organizzato,  con ampi spazi al tempo libero e tantissimi musei, opere,  capolavori, monumenti da visitare;  un grande ringraziamento deve essere fatto alla simpaticissima accompagnatrice ELENA  che era accompagnata a sua volta dal marito,  alla guida locale  ENZO  (molto preparato anche sulle vicende storiche degli anni della Rivoluzione Francese)  e  all’autista RENATO,  e a tutte le 36 persone che hanno composto questo gruppo ben affiatato.
GUIDO DONATI
(UNO DEI PARTECIPANTI AL TOUR)

    Aggiungi commento

    Gran Tour del Benelux luglio 2015
    Tour dei Fiordi di Norvegia del 12/08