Praga - Ponte Carlo

Diario di Viaggio Praga Express – dal 5 all’ 8 gennaio

Ho partecipato al viaggio organizzato PRAGA EXPRESS dal 5 gennaio 2017 al 8 gennaio 2017 nel “Ponte Festivo dell’Epifania”, era la seconda volta che visitavo la capitale della Repubblica Ceca (la prima volta fu nel mese di aprile 2014). Il tempo era gelido e polare con temperature sotto gli zero gradi sia la mattina che il pomeriggio, ma non ci ha impedito di visitare tutti i luoghi più belli di Praga.

Siamo partiti dallo spettacolare Castello Hradcany che contiene al suo interno la meravigliosa “Chiesa d’Oro”, la Cattedrale di San Vito con i suoi altari laterali e i suoi ornamenti ricchi di oro, all’interno della Chiesa era presente anche la Cappella di San Venceslao con la tomba del santo e la statua di San Vito. La Basilica di San Giorgio è molto piccola ma si fa ammirare per la sua facciata bellissima con colori molto vivaci come l’amaranto. Il “Vicolo d’Oro” che chiude il percorso del Castello è suggestivo, la viuzza è molto stretta e le casette molto piccole spesso a una sola stanza; in quel vicolo gli alchimisti dovevano trasformare la pietra filosofale in oro ma fu spesso luogo di riposo di grandi scrittori come Franz Kafka.

Nel pomeriggio dopo la visita ad altre due bellissime chiese (la Chiesa di San Nicola e la Chiesa del Bambino Gesù con il suo presepe e all’esterno alcuni animali, una pecorella e due asinelli) abbiamo attraversato prima il quartiere dell’isola di Kampa con gli edifici dei Cavalieri di Malta e il muro e il pub dedicati a John Lennon e ai Beatles, poi abbiamo ammirato “dal basso” in una posizione ideale il Ponte Carlo e ci siamo saliti sopra, attraversando il più bel ponte di Praga con le sue statue, i suoi artisti, la sua vista unica sulla Moldava.

Praga - Ponte Carlo

Praga – Ponte Carlo

 

Il 7 gennaio la mattina abbiamo reso omaggio alla lapide di Jan Palach e di Jan Zajic martiri ed eroi della “Primavera di Praga” del 1968 in Piazza Venceslao, soffermandoci sulle piccole lapidi a loro dedicate. La passeggiata ci ha consentito di attraversare le vie “storiche” ed eleganti del centro di Praga come via Celetna, via Paricinska, via Karlova, via Nerudova, di ammirare le facciate dei bellissimi ed eleganti palazzi (la Casa Municipale, il Teatro Nazionale, la Banca Nazionale) e gli alberghi, i negozi e gioiellerie con le migliori “grandi firme” di livello mondiale, compreso quelle italiane; siamo quindi passati sotto l’arco della mitica Torre delle Polveri per arrivare ad ammirare, a mezzogiorno, il famoso Orologio Astronomico e lo spettacolare movimento a rotazione delle statue dei Santi sulla botola posizionata sopra il secondo quadrante, con le statue laterali che a loro volta facevano un movimento e il g alletto d’oro che allo scoccare esatto dell’ora faceva un movimento e cantava. Nel pomeriggio tempo libero e a disposizione ho ammirato il Veletrzny Palac, la Galleria Nazionale più importante di Praga in cui sono custoditi i capolavori della pittura del Diciannovesimo e del Ventesimo Secolo dei migliori pittori della nazione ceca e altri quadri di ottimo livello delle migliori firme degli impressionisti francesi (presenti tra gli altri quadri di Corot, Utrillo, Camille Pissarro, Monet e Gauguin) e anche un ritratto di un campo completamente verde di Vincent Van Gogh. La gita si è conclusa con la spettacolare mini crociera serale sulla Moldava.

Praga - Città Vecchia

Praga – Città Vecchia

L’organizzazione è stata perfetta e senza contrattempi, un particolare applauso al resto del gruppo che mi ha tenuto compagnia e all’accompagnatrice DEBORAH MARTELLO, molto brava e organizzata, alla guida locale MAGDA e all’autista ALIN che con guida sicura e prudente è riuscito a rispettare al minuto “la tabella di marcia” guidando in condizioni meteorologiche molto difficili lungo strade piene di neve.

GUIDO DONATI (uno dei partecipanti)

    Aggiungi commento

    Recensione Viaggio “Napoli: Nel Paese del Sole”
    Recensione viaggio Praga Express – dal 3 al 6 gennaio